Loading...
X

Arrivederci Småland

Anche per quest’anno i weekend in Småland sono giunti alla loro fine naturale. Naturale perché le condizioni meteo cominciano seriamente a farsi precarie e perché la stuga di famiglia è sì riscaldata a dovere, ma manca di un collegamento idrico adeguato: impossibile viverci quando l’acqua nei tubi comincia a ghiacciare.

Vimmerby

Vimmerby

Lo scorso fine settimana ha ricordato un po’ a tutti che l’inverno esiste ancora, che è nascosto dietro l’angolo, pronto a colpire con la sua forza rinnovata. L’assaggio della nevicata di giovedì notte ha lasciato i suoi strascichi nei giorni a seguire, soprattutto nelle campagne: lo Småland ghiacciato, vestito di un autunno ormai inoltrato, era un qualcosa che ancora mancava ai miei occhi, nonostante siano ormai anni che frequento la zona. I paesaggi, ma anche le diverse anime dei villaggi, cambiano radicalmente rispetto ai mesi estivi: è questo forse il lato più affascinante – ma non privo di elementi inquietanti – che contraddistingue un po’ tutta la Svezia.

Mercatino dell'artigianato, Vimmerby

Mercatino dell’artigianato, Vimmerby

In ogni caso, lo scorso fine settimana è stato anche occasione per visitare un mercatino dell’artigianato organizzato al “Mondo di Astrid Lindgren” di Vimmerby, un parco a tema dedicato interamente all’autrice – tra le altre cose – di Pippi Calzelunghe. A lavori in legno, metallo e lana si alternavano bancarelle di salumi e formaggi, dolci e sidro, lotterie e giochi di vario genere. Un qualcosa di abbastanza tipico da queste parti, che io apprezzo per lo più per l’atmosfera che vi si respira. E poi sì, c’era ghiaccio e neve un po’ dappertutto, ma il sole ha fatto capolino per l’intera due giorni småländskt: cosa vista pochissimo anche durante l’ultima estate.

Ora un altro inverno davanti: lo Småland mi rivedrà la prossima primavera.

Södra Vi

Södra Vi

4 observations on “Arrivederci Småland
  1. Kata

    Hai ragione, affascinante e inquietante allo stesso tempo. Mi chiedo se è l’inquietudine che affascina o se c’è anche qualcos’altro…

     
    Reply

Rispondi