Non calate quel sipario

Certo che è triste. Vedere un teatro arrendersi alle ferree logiche di mercato non è confortante, soprattutto in una città come Cagliari. Non è confortante venire a sapere che al posto del Cinema Teatro Alfieri verrà costruita una palazzina, con tanto di parcheggio sotterraneo e supermercato annesso. Un supermercato al posto di un teatro: soltanto l’accostamento delle parole provoca uno strano effetto, uno strano contrasto.

Ferree logiche di mercato quindi. Esattamente come quelle che hanno costretto tutte le altre sale cinematografiche della città ad alzare bandiera bianca, una dopo l’altra, nessuna esclusa: i multisala hanno imposto il loro potere tramite tecnologie avanzate, poltroncine più comode, Coca Cola e popcorn di basso costo. A discapito di qualcosa che va oltre il mero “piacere” che può regalare un film.

Il Teatro Alfieri di Cagliari - Foto: L'Unione Sarda

La sensazione è che attraverso la periferizzazione dei cinema ci sia stata anche una periferizzazione del “piacere”, una perdita di qualità, una omologazione del tempo libero senza precedenti.

Dispiace davvero vedere i parcheggi dei multisala (spesso inglobati nei grandi centri commerciali) strabordanti di automobili e, dall’altra parte, le biglietterie dei teatri semideserte. Dispiace, ancora una volta, constatare il menefreghismo di tante persone, a partire dai politici. Dispiace vedere i luoghi storici della propria città cedere alle lusinghe della moneta piuttosto che essere valorizzati con nuovi progetti ed idee. Dispiacerà vedere una anonima palazzina al posto del primo cinema in cui sono entrato in vita mia e del teatro che ho frequentato per diversi anni.

3 Comments to Non calate quel sipario

  1. TopGun ha detto:

    bhe devo dire onestamente, che non trovo affatto i multisala più comodi.
    quello che ho frequentato io un paio di volte, aveva sale e poltrone tutt’altro che comode.
    schermo enorme, posti troppo vicini allo schermo anche in ultima fila.
    peccato per questa cosa, suona un pò come la trama di “nuovo cinema paradiso”.
    nostalgia.

  2. Stefania ha detto:

    Che tristezza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *