Paperino non entra in Parlamento

I conteggi si sono finalmente conclusi. Non so se la storia svedese abbia conosciuto dei precedenti analoghi, o almeno dei precedenti così travagliati. Ciò che conta, comunque, è che ora i giochi sono veramente fatti: i risultati delle elezioni svedesi 2010 sono quelli ormai risaputi. Reinfeldt, con tutta probabilità, guiderà un governo di minoranza.

La scheda per votare il Partito di Paperino!

Con un numero abbastanza limitato di aventi diritto, ogni voto è stato determinante ai fini del risultato definitivo. Questo fa assumere un significato particolare ai voti “dispersi” tra i numerosi partiti minori. Reali e fittizi.

Tra questi ultimi, il vincitore assoluto è Paperino con ben 123 voti su scala nazionale: il suo partito è ben radicato da queste parti, e gode di un certo consenso già da svariate tornate elettorali. Anche il “Partito dell’Alcol”, con i suoi 15 voti, non è andato poi così male. Il “Mio Partito” ha ottenuto 4 preferenze ed ha vinto la sfida – tutta personale – con “Me Stesso” fermatosi a 2. La sfida familiare, invece, ha visto trionfare Gesù su Dio con un netto 4 a 2. Buon risultato anche per “Il Re” (3 voti), “Il Partito dei Robot” (2 voti) e “Ama di più” (2 voti). Qui il riepilogo completo dei risultati elettorali.

2 Comments to Paperino non entra in Parlamento

  1. ZapaN ha detto:

    dimmi dove devo firmare per poter avere il partito dei robots qui in Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *